UNA VOLTA NELLA VITA CAPITA LA GRANDE OCCASIONE! CARPE DIEM!


BITCOIN DOMINANCE! FINO A QUANDO?

bitcoin 46% del totale della capitalizzazione del mercato delle cripto. In forte ascesa pur in presenza di un crollo del mercato. Il conto piu' salato lo pagano le ICO e ...

ETH 14,3% del totale della capitalizzazione del mercato delle cripto. E' quello che paga uno dei conti piu' salati. la fortuna di ETH era data dalle Ico. il loro stop penalizza principalmente ETH che ha solo venditori (le ico che devono finanziare i loro progetti e sono venditori netti)

IN QUESTI  MOMENTI DI PANICO PUR IN PRESENZA DI UN CROLLO DEL MERCATO ASSISTIAMO A UNA CORSA VERSO L'ASSET PIU' LIQUIDO . IL BITCOIN

attenzione.....quando tutti vendono .........qualcuno comincia a comprare e i rimbalzi saranno IMPORTANTI... almeno un 50% dai prezzi di minimo

Share/Bookmark

BANCA FIDOR CHIUDE I CONTI A KRAKEN

La banca tedesca Fidor è di vitale importanza per la sopravvivenza dell'exchange di criptovalute Kraken.
Riporta oggi uno dei principali giornali economici tedeschi 
che Banca Fidor decidera' nelle prossime ore di dare un ultimatum a Kraken. Entro 10 giorni dovranno chiudere i conti e spostarsi. 

La decisione è spinta dalla continua ostilita' verso quegli operatori amici delle cripto e pare faccia seguito a una lettera recapitata ai dirigenti di banca Fidor da parte della Bce che minacciava un massivo intervento della vigilanza.
ecco la dichiarazione: 
"our bank adopted the decision, for now, not to operate with companies that are dedicated to the issue or creation, brokerage, intermediation or serve as a platform for calls or so-called cryptocurrencies."
MI RACCOMANDO CONTROLLATE LA VERIDICITA' DELLA NOTIZIA CLICCANDO SU QUESTO LINK

Share/Bookmark

E SE LA BCE DICHIARASSE CHE LE CRIPTOVALUTE SONO ILLEGALI

 La banca centrale europea vuole bloccare il trading di cryptovalute e il mining, ad affermarlo è un alto esponente della BCE.
Parlando alla tv tedesca il responsabile BCE ha affermato che la banca centrale europea sta prendendo un approccio molto conservativo verso le criptovalute e sta pensando di adottare restrizioni molto alte. La Bce vuole bannare tutti gli exchanges di criptovalute e bloccare qualsiasi residente europeo dal convertire l'euro, valuta nazionale, in qualsiasi forma di criptovaluta.
Inoltre la Bce vuole bloccare qualsiasi attivita' di mining di criptovalute sul territorio UE.
Ecco la dichiarazione:
"We minimize the risks related to the national market. However, no central bank has all the instruments to control this market in the cross-border market. Therefore, at least, we must prevent this risk via the national currency."
The bank - and other government agencies - believe that cryptocurrencies are "an ideal instrument for money laundering and tax evasion," he said.

QUANTO SOPRA NON E' FRUTTO TOTALE DI FANTASIA. ABBIAMO SOLO SOSTITUITO LA PERSONA CHE LO HA DICHIARATO. INVECE CHE MARIO DRAGHI O UNO DEI SUOI, LE DICHIARAZIONI SONO STATE RILASCIATE DAL PRESIDENTE DELLA BANCA CENTRALE DEL KAZAKHSTAN IERI. ECCO L'ARTICOLO UFFICIALE  

QUESTO VUOL DIRE DUE COSE
1) IL MONDO DELLE CRIPTO PUO' DIVENTARE ILLEGALE (e allora alla fine sara' come la droga...costera' di piu)
2) IL MONDO DELLE CRIPTO E' REALE ED E' DISRUPTIVE E IL REGOLATORE HA PAURA

in entrambe le situazioni alla fine le criptovalute ne usciranno vincitrici! anche se il percorso potrebbe in una fase iniziale essere un calvario.....ma alla fine sara' resurrezione...



Share/Bookmark

PASQUA BAGNATA PASQUA FORTUNATA? ANALISI DEL MONDO DELLE CRIPTOVALUTE DOPO TRE MESI DI PESANTI PERDITE DI VALORE E DI FIDUCIA



E' una Pasqua bagnata per molti investitori nel mondo delle criptovalute. Sono passati solo tre mesi dal primo gennaio 2018 e il mercato ha subito una delle piu' pesanti e veloci correzioni  dalla sua nascita.
Pensate che la capitalizzazione totale del mercato delle criptovalute il 6 gennaio di quest'anno era pari a 800 miliardi di dollari e oggi siamo a soli 260 miliardi. Per tornare su valori massimi dovremmo assistere a una performance positiva pari al 210%. Ma con questo mercato pensare che sia impossibile vuol dire non aver capito la forza di questo mercato...se torniamo al solo gennaio 2017 ....il mercato si è moltiplicato per 15 volte....
Basta tornare al 20 novembre del 2017 e ci troviamo con una capitalizazione pari a quella di oggi...quindi sono stati colpiti da questo scoppio di bolla solo gli ultimi arrivati....
Ma non solo...fra il 1 e il 15 settembre del 2017 la capitalizzazione era pari a circa due terzi di quella di oggi...
Il bitcoin a settembre  quotava intorno ai 3800 dollari....contro il 16.000 dollari dei primi giorni del 2018 e i 7000 dollari odierni.
Stessa cosa per la seconda criptomoneta per capitalizzazione, ETH, a settembre sotto i 300 dollari...a gennaio sopra i 1300 e oggi a circa 400 dollari.
Ma domandiamoci : in genere tutto il mercato delle principali criptovalute si è comportato ugualmente? Ovviamente no! 
Come accade in tutti i mercati normali le valute principali hanno attratto la liquidita' che è fuggita dalle piccole capitalizzazioni e cosi è accaduto che  molte cripto a bassa capitalizzazione  hanno visto crollare le quotazioni anche del 90%.
Ovviamente molte di queste valute avevano progetti deboli e non si riprenderanno piu' (come accade in ogni mercato di start up ....senza nessuna differenza da quanto accade sui mercati regolamentati ma ad alto rischio...). 
Altre cripto stanno creando valore e sono pronte a riattirare l'interesse del mercato nel momento in cui si riprendera'.
Cosa è accaduto? la bolla dei tulipani 2.0 è scoppiata e adesso non rimarra' che cenere? O sotto le macerie di una mega distribuzione ai danni dei soliti ULTIMI ARRIVATI, alias CriptoParcobuoi c'e' una vera tecnologia disruptive capace di cambiare il mondo dei prossimi cinquant'anni?
E' piu' che evidente che siamo davanti al secondo scenario. La possibilita' da parte del sistema di eliminare gli INTERMEDIARI UMANI O POCO EFFICIENTI (nell'apparato burocratico governativo, nel sistema bancario e fra i grandi intermediari nati grazie a internet che hanno accumulato posizioni dominanti non efficienti) è troppo importante per il benessere dell'intero sistema economico globale che ha un dannato bisogno di avere un REGISTRO PUBBLICO FIDUCIARIO in cui credere ciecamente in quanto incancellabile e incorruttibile. Efficienza  e sicurezza a basso costo sono la nuova linfa della crescita economica.
Inoltre i governi e alcune grandi organizzazioni potranno controllare meglio le persone in quanto controlleranno expost tutti i flussi finanziari senza bisogno degli intermediari finanziari ed eliminando quasi del tutto il contante.
La rivoluzione blockchain e criptovalute è solo all'inizio e ha un assoluto bisogno di essere accompagnata da un aumento di valore in termini di capitalizzazione dei cosidetti criptoassets.
 Infatti la massa del debito nel mondo ha raggiunto proporzioni bibliche, la crescita economica langue, la globalizzazione come la conosciamo ha fallito.
Il sistema economico mondiale cerca IL DECENTRAMENTO, LE BARRIERE CREATE DAI CONFINI E DAI DAZI ...
Esempi lampanti sono la Brexit e la politica americana...ma non solo...
In tutto il mondo sono molti gli stati che riducono il commercio mondiale e cercano di riportare la produzione all'interno del sistema.
E' finito il periodo in cui i grandi colossi dell'intermediazione facevano utili ai danni di chi produceva...abbassando i margini di profitto delle imprese a favore di soggetti come amazon, facebook, airbnb Uber ecc ecc 
Non è stato certo un caso fortuito quanto accaduto a Facebook nei giorni scorsi con l'attacco all'uso gratuito e sconsiderato di dati personali che favorivano il commercio mondiale che invece deve essere frenato per favorire il ritorno a produzioni locali.
Stessa cosa per quello che riguarda il caso Russia, tutto sommato un modo per frenare il commercio e alzare i prezzi dei beni e servizi 

Ma il costo di riportare le produzioni all'interno dei singoli paesi è molto alto e genera un aumento dei costi per il consumatore con un possibile rallentamento economico con tutte le conseguenze che vi potete immaginare. (inflazione da uamento dei costi)
A meno che all'interno dei singoli paesi non nasca una nuova ricchezza (e non nuovo debito) che sostenga i prezzi piu' alti e i consumi.
Il sistema economico sociale deve passare in 10 anni da una economia basata su una grande bolla del debito e su valute fiat che non essendo convertibili in oro e non rappresentando l'economia reale sono destinate a perdere valore ....a un sistema basato su CRIPTOASSETS. Le criptovalute sono una nuova asset class che deve crescere per capitalizzazione e creare valore dal nulla. Nuova ricchezza sostiene i consumi e la crescita degli stati che piu' rapidamente le adopteranno (o gli individui che le adopteranno)
Ma il valore deve essere reale...e lo e'....e vediamo di capire perche'.
Nel futuro ci saranno 4 tipi di criptovalute e tutte molto ma molto interessanti per l'investitore...e con UN DIFFERENTE GRADO DI RISCHIO....
 1)TOKEN COME  TETHER. In pratica queste criptovalute sono rappresentative di una valuta esistente (ad esempio abbiamo il Tether che è una criptovaluta che corrisponde a un dollaro).queste valute sono destinate a crescere come numero e alcuni stati hanno progetti avanzati di introduzione nel sistema economico (vedi fedcoin). I vantaggi sarebbero enormi, il sistema bancario sarebbe disintermediato e la banca centrale avrebbe un controllo piu' diretto di determinati flussi 
 TOKEN VALUTA INFRASTRUTTURA 
sono le blockchain! la principale è ovviamente la blockchain bitcoin ma ne vediamo nascere moltissime (iota eth, eos, ripple, neo, etc, bitcoin cash, Monero, Zcash...)
Sono grandi infrastrutture in competizione fra di loro..ci sono quelle meno attaccabili, quelle piu' duttili, quelle con piu' privacy, quelle piu' o meno decentrate che sono piu' o meno veloci...insomma su queste infrastrutture si basera' la nuova economia e migliaia di miliardi di controvalore passeranno ogni anno su queste nuove autostrade del criptodenaro.
 Queste infrastrutture continueranno ad attirare l'interesse degli investitori
TOKEN UTILITY
In questo caso na abbiamo di due tipi.
a) i token che rappresentano dei voucher su solo futuri progetti. Sono token rischiosi in quanto il progetto deve ancora realizzarsi. faccio un esempio : Arriva un nuovo imprenditore senza esperienza  con l'idea di creare una lavanderia di ultima generazione mai creata prima. Chiede dei finanziamenti sotto forma di donazione e in cambio da dei token che potranno essere utilizzati dall'investitore per pagare il lavaggio dei suoi panni ma solo in un futuro lontano.
Questi token spesso una volta utilizzati dall'investitore non vengono cancellati (come invece si dovrebbe fare per il classico voucher per un panino o una vacanza..ma vengono rimmessi nel sistema. Non si capisce bene perche' i token dovrebbero salire di prezzo se non per il fatto che dovremmo assistere a a una adozione di massa del token..ancora piu' difficile da pensare e da realizzare.
E' evidente che questi token oggi hanno dei problemi enormi in quanto sono stati emessi cari...non danno ancora nulla all'investitore e le prospettive di crescita di valore del token stesso sono basse.
b) token che rappresentano dei voucher per acquisto di beni e servizi immediatamente. torniamo al caso della lavanderia. Inquesto caso ci troviamo davanti a un imprenditore di successo che da anni fa bene il suo lavoro e ha una catena di lavanderie sparsa su tutto il territorio nazionale. Adesso vuole finanziare l'apertura di lavanderie in tutta europa.
Ecco che l'imprenditore si rivolge al mercato e in particolare al mercato che lo conosce (ovvero la sua base di clienti utilizzatori)
 Emette il token  che permette FIN DA SUBITO di andare in lavanderia e utilizzare il token per pagare il lavaggio dei panni. Ma non solo...essendo un vero voucher ...una volta speso, il token viene bruciato (token burning).
Quindi si viene e creare una riduzione di token e di conseguenza un effetto rarita' in quanto chi lo vuole utilizzare dovra' andare sul mercato e comprarlo, ma essendo sempre meno i token in circolazione ..il prezzo tendera' a salire.
 Per l'investitore iniziale l'acquisto dei token ha un doppio vantaggio
1) si mette in portafoglio un buono di acquisto di un prodotto che consuma che potra' spendere sempre senza rimetterci. Invece se avesse dei dollari e il prezzo del lavaggio dei panni dovesse nel tempo salire ...perderebbe in potere di acquisto.
Ma non solo...dato l'effetto scarsita' che si crea l'investitore potra' sperare in una salita del token con conseguente capital gain o maggiore approvigionamento dei beni sottostanti (con un token prima lavava una camicia ...dopo la salita ne potra' lavare due).
E' evidente che l'imprenditore potrebbe avere dei problemi in caso di salita del token in quanto dovrebbe dar via piu' beni o servizi senza incassare soldi e questo potrebbe portarlo al fallimento. Ma in realta' al momento dell'emmissione del token sara' sufficiente che l'imprenditore ne tenga una bella percentuale di token in azienda e quindi beneficiera' lui stesso della salita del prezzo del token. insomma l'imprenditore potra' agire come banca centrale nel suo micromondo.
Inoltre l'imprenditore utilizza il capitale raccolto per sviluppare una catena di lavanderie in tutta europa con conseguente crescita del fatturato e del business senza essersi diluito nel capitale societario e senza essere ricattato da prestiti bancari.
Insomma questa tipologia di token ancora è molto acerba e ancora quasi nessun imprenditore sta utilizzando questo meccanismo che appare pero' molto attraente.
L'investitore si trovera' nel suo portafoglio dei vecchi euro o dollari o yen su un conto bancario che ha costi assurdi e controlli esagerati senza contare che le valute possono perdere di valore nel tempo specie se riparte l'infazione (vedi parte finale di questo articolo), e una serie infinita di voucher che invece rappresentano dei beni reali e che lo mette al riparo dalla salita dei prezzi dei singoli beni che comprera' in futuro.
Questi voucher sono scambiali sul mercato delle cripto molto rapidamente e facilmente e questo va a beneficio di tutte le controparti.
In caso in cui il token dovesse scendere sotto il valore della merce ...ci sara' sempre qualcuno che lo compra per ottenere la merce a sconto.
L'investitore in questo caso non si puo' aspettare ritorni enormi dall'investimento ma una crescita costante di valore senza contare il togliersi da valute fiat di bassa qualita' e affidabilita' specie se dovesse ripartire l'inflazione.
TOKEN SECURITY
in questo caso il token da dei dititti in piu' rispetto al semplice voucher. Da dei diritti che sono assimilabili a quelli di una azione (dal diritto a un dividendo fino al diritto di voto )
Ma oltre a questi diritti classici ne nascono di nuovi ad esempio il diritto a una royalty sul fatturato e per sempre.
Tutti questi token non hanno bisogno di essere detenuti presso un custodian bancario ma è sufficiente un proprio wallet personale senza bisogno di intermediari. Ovviamente questi wallet personali cercano di essere "controllati" dai singoli stati per non perdere il controllo dei flussi finanziari e base impositiva.
I token security sono in arrivo e presto li potremo acquistare e scambiare su appositi mercati in creazione. Il loro andamento sara' rappresentativo dell'andamento dei profitti (dividendi) o del fatturato (royalties) e del fatto che saranno diritti immodificabili o meno. In questo caso la loro valutazione dovrebbe essere piu' lata rispetto alle azioni normali presenti sul mercato.
Torniamo al mercato. In questi primi tre mesi dell'anno abbiamo assistito a 4 fenomeni impostanti
1) lo sgonfiamento di una bolla di criptoassets. una salita troppo veloce spinta dal fatto che il settore è troppo interessante ma era troppo piccolo e quindi quando sul mercato si è riversata una quantita' di denaro troppo rapida ha creato valutazioni non sostenibili nel tempo. E' da considerare come fenomeno del tutto FISIOLOGICO
2) la stessa nascita dei futures ha fatto si che alcuni istituzionali hanno saputo calmare in questi mesi le IPERVALUTAZIONI che erano nate.
3) il regolatore nei vari paesi del mondo si sta occupando sempre piu' di questa asset class. Nessun regolatore ha censurato in maniera drammatica il mondo delle cripto e abbiamo visto solo alcune limitazioni (vedi cina o corea). Mentre alcuni paesi come la svizzera, il giappone e dubai stano correndo avanti. Gli stessi stati uniti che sembrano cosi ostili al mondo cripto in realta' lo stanno spingendo ma solo dove non perdono il controllo dei flussi delle cripto.
Il regolatore che regola portera' nel futuro gli istituzionali a entrare in questo mercato sempre piu' massivamente ..ma non ora..dove le regole non sono cosi chiare.
Il processo di arrivo degli istituzionali avverra' a macchia di leopardo e per gradi..
Dapprima i fondi hedge che torneranno ad avere un rulo importante...poi veicoli aperti a soli operatori qualificati e infine ...ma solo infine.....le masse che compreranno pacchetti preconfezionati dagli istituzionali.
In questi mesi stiamo assistendo alla sistematica volonta' di togliere dal mercato i privati che nel corso del 2017 si erano avvicinati attratti dai grandi profitti e che stavano diventando troppo numerisi..bypassando proprio gli istituzionali.
Compito del regolatore è da un lato controllare i flussi ma dall'altro creare barriere e alticosti per favorire gli istituzionali e non permettere alla massa di far soldi. BASTA SAPERLO E AGIRE DI CONSEGUENZA
4) La tecnologia blockchain va avanti ma non siamo davanti a mega rivoluzioni in questi mesi e quindi anche da questo lato il mercato non ha motivi per crescere. (per esempio abiamo issuto l'euforia per l'attesa dell'arrivo di lighting network...oggi si sta lavorando per implementarlo e il mercato si sgonfia..mentre i dev...lavorano...
 
 Lasciamoci alle spalle un momento di mercato difficile ma giustificabile e godiamoci un lento ritorno alla normalita' e recupero delle quotazioni. Fra 12 mesi saremo qua a commentare un grafico molto differente da quello attuale e come al solito..qualcuno avra' perso l'ennesima opportunita' che questo mercato offre.
Sempre nel rispetto dei rischi, rischi che un mercato giovane non puo' limitare e sono adatti a cuori forti e per piccole dosi del proprio sudato patrimonio di risparmi.
BUONA PASQUA A TUTTI ! 
AUGURO A TUTTI UN PO' MENO STRESS DOPO TRE MESI VISSUTI PERICOLOSAMENTE!
qualcuno pensava di essere a un passo dalla ricchezza ma si è dimenticato che per fare profitti si deve sudare e nulla è facile...
Un brusco ritorno alla realta' non fa male, e anzi....genera una carica di entusiasmo superiore. Ci si fa forti degli errori e si affronta con serenita' un percorso che fra un acquazzone primaverile e un temporale portera' a una salita delle quotazioni dai livelli di queste ultime ore.

Share/Bookmark

CONFERENZA GRATUITA : 26 MARZO MILANO - ISTITUTO GONZAGA : BITCOIN ED EURO CHI VINCERA' NEL 2018?

 
 A Milano l'istituto Gonzaga è una delle scuole piu' prestigiose e di tradizione. Molti amanti delle scuole  pubbliche potranno non essere in accordo..ma è un dato di fatto che Il Gonzaga, il Leone XIII, il San Carlo hanno istruito migliaia di milanesi imprenditori e rappresentati della Milano che oggi conta ancora qualcosa e che continuera' a contare..
Ma torniamo a noi...sono particolarmente felice di essere stato invitato a parlare per un paio d'ore di questo fantastico mondo delle criptovalute in una delle culle delle scuole cattoliche milanesi
  

LUNEDI 26 MARZO ORE 18.30
ISTITUTO GONZAGA 
VIA VITRUVIO 41
I mercati finanziari delle Criptovalute
 
 Paolo Barrai

Un mondo che ha appena vissuto una normale correzione dopo 5 mesi di assoluta corsa sfrenata che ha permesso a tutto il mondo di conoscere che cosa sono le cripto....
Certamente si tratta di una conoscenza  superficiale  legata ai movimenti folli dei prezzi di queste cripto.
Tuttavia non possiamo certo dire che le cripto sono troppo volatili...
che dire di un mercato che è sempre salito da 9 anni??? 
che è forse volatile..ma al rialzo..non ceRto al ribasso...
Che dire invece dei mercati regolamentati come quello italiano dove MONTEPASCHI DI SIENA ANCHE OGGI....DOPO 8 ANNI DI DISCESE...E FALLIMENTI HA TOCCATO VALORI MINIMI DI PREZZO...
eppure la consob sorveglia....sorveglia un titolo che nel tempo ha perso il 99.99999% del valore.

Al G20 hanno detto che regolamenti sono necessari ma non immediati...
Google e twitter non accettano piu' pubblicita' ico...per non inimicarsi gli altri clienti...ma questo dara' spazio ad altre aziende che creeranno valore e opportunita'
L'italia si defila? E paesi come Giappone, Svizzera  dubai sono in prima fila per crescere...
il bitcoin vale solo 8500?...mmmm a febbraio 2017 valeva solo 850.....
Nessun paese serio ha vietato le cripto...ci sara' un perche'? no? fatevi delle domande..

DOMANDE CHE IO E MOLTI AMICI CI SIAMO FATTI 4 O 5  ANNI FA E CHE HANNO AVUTO LE RISPOSTE DAL MERCATO CHE CI HANNO PREMIATO E CONTINUANO A FARLO

I giornali sono inattendibili ....mezzo mondo è un vecchio carozzone che cerca di proteggere vecchi potentati.
Ma il mondo delle cripto disintermedia...decentralizza senza perdere il controllo...permette maggiore trasparenza ...ecc ecc...

Che cosa è il mondo Cripto ma sopratutto cosa potra' accadere nei prossimi MESI ...le cripto non sono una bolla ma una nuova asset class! 
Il loro ruolo nella economia mondiale è essenziale e perdere questo treno (visti gli ultimi ribassi) e' da folli!

Ne parliamo il 26 marzo in un due ore che vi prometto INTERESSENTATISSIME!!!

PER ISCRIVERSI 
EMAIL A MERCATI LIBERI@GMAIL.COM
indicando nome, cognome e recapito telefonico.

SERATA GRATUITA



Share/Bookmark

MILANO - 26 MARZO ORE 18.30 - CRIPTOVALUTE DOPO IL CROLLO E' IL MOMENTO DI INTERVENIRE?

 
 A Milano l'istituto Gonzaga è una delle scuole piu' prestigiose e di tradizione. Molti amanti delle scuole  pubbliche potranno non essere in accordo..ma è un dato di fatto che Il Gonzaga, il Leone XIII, il San Carlo hanno istruito migliaia di milanesi imprenditori e rappresentati della Milano che oggi conta ancora qualcosa e che continuera' a contare..
Ma torniamo a noi...sono particolarmente felice di essere stato invitato a parlare per un paio d'ore di questo fantastico mondo delle criptovalute in una delle culle delle scuole cattoliche milanesi
  

LUNEDI 26 MARZO ORE 18.30
ISTITUTO GONZAGA 
VIA VITRUVIO 41
I mercati finanziari delle Criptovalute
 
 Paolo Barrai

Un mondo che ha appena vissuto una normale correzione dopo 5 mesi di assoluta corsa sfrenata che ha permesso a tutto il mondo di conoscere che cosa sono le cripto....
Certamente si tratta di una conoscenza  superficiale  legata ai movimenti folli dei prezzi di queste cripto.
Tuttavia non possiamo certo dire che le cripto sono troppo volatili...
che dire di un mercato che è sempre salito da 9 anni??? 
che è forse volatile..ma al rialzo..non ceRto al ribasso...
Che dire invece dei mercati regolamentati come quello italiano dove MONTEPASCHI DI SIENA ANCHE OGGI....DOPO 8 ANNI DI DISCESE...E FALLIMENTI HA TOCCATO VALORI MINIMI DI PREZZO...
eppure la consob sorveglia....sorveglia un titolo che nel tempo ha perso il 99.99999% del valore.

Al G20 hanno detto che regolamenti sono necessari ma non immediati...
Google e twitter non accettano piu' pubblicita' ico...per non inimicarsi gli altri clienti...ma questo dara' spazio ad altre aziende che creeranno valore e opportunita'
L'italia si defila? E paesi come Giappone, Svizzera  dubai sono in prima fila per crescere...
il bitcoin vale solo 8500?...mmmm a febbraio 2017 valeva solo 850.....
Nessun paese serio ha vietato le cripto...ci sara' un perche'? no? fatevi delle domande..

DOMANDE CHE IO E MOLTI AMICI CI SIAMO FATTI 4 O 5  ANNI FA E CHE HANNO AVUTO LE RISPOSTE DAL MERCATO CHE CI HANNO PREMIATO E CONTINUANO A FARLO

I giornali sono inattendibili ....mezzo mondo è un vecchio carozzone che cerca di proteggere vecchi potentati.
Ma il mondo delle cripto disintermedia...decentralizza senza perdere il controllo...permette maggiore trasparenza ...ecc ecc...

Che cosa è il mondo Cripto ma sopratutto cosa potra' accadere nei prossimi MESI ...le cripto non sono una bolla ma una nuova asset class! 
Il loro ruolo nella economia mondiale è essenziale e perdere questo treno (visti gli ultimi ribassi) e' da folli!

Ne parliamo il 26 marzo in un due ore che vi prometto INTERESSENTATISSIME!!!

PER ISCRIVERSI 
EMAIL A MERCATI LIBERI@GMAIL.COM
indicando nome, cognome e recapito telefonico.

SERATA GRATUITA








Share/Bookmark